U
c

1

Avvocati mediatori

2

15 ore

Il corso fornisce agli Avvocati la formazione minima di base prevista dal C.N.F. per l’esercizio della professione di Mediatore civile.

E’ previsto il rilascio dell’attestato di CERTIFICAZIONE

Durata del corso:

15 ore

N. Partecipanti:

Max 30

A chi è rivolto:

Avvocati iscritti agli Ordini forensi

 

 

 

Obiettivi del corso

l Consiglio Nazionale Forense ha stabilito, con la circolare 6/C/2014, che per esercitare la professione di Mediatore civile un Avvocato debba seguire un corso di formazione della durata minima di 15 ore.

L’introduzione dell’istituto della Mediazione Civile, avvenuto a marzo 2011 con l’entrata in vigore del D.Lgs. 28/2010, rientra nel più ampio progetto di riforma della Giustizia Civile, con lo scopo dichiarato di deflazionare i Tribunali riducendo il numero di cause in ingresso ogni anno.

La legge in vigore consente di esperire un tentativo di mediazione per tutte le controversie su diritti disponibili, dando valore di titolo esecutivo all’accordo raggiunto dalle parti; addirittura, per alcune materie, il preventivo esperimento di un procedimento di mediazione è obbligatorio prima di poter intraprendere la via giudiziaria.

Il Corso è Accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati ed abilita alla professione di Mediatore, inoltre è previsto il riconoscimento di n. 15 crediti formativi validi per la formazione professionale obbligatoria degli avvocati.

Il corso fornisce agli Avvocati la formazione minima di base prevista dal C.N.F. per l’esercizio della professione di Mediatore civile ai sensi della L. 98/2013 di conversione del “Decreto del fare”, che ha introdotto la figura dell’Avvocato “mediatore di diritto”, purché in possesso di adeguata preparazione.

 

Programma Corso

MODULO 1

  • Analisi del d.lgs. n. 28/2010 e relativa disciplina di attuazione (ai sensi del DM. n. 180/2010: normativa nazionale, comunitaria e internazionale in materia di mediazione econciliazione efficacia e operatività delle clausole contrattuali di mediazione e conciliazione – forma, contenuto ed effetti della domanda di mediazione e dell’accordo di conciliazione, compiti e responsabilità del mediatore).
  • Analisi del nuovo modello di mediazione civile e commerciale introdotto dal c.d. Decreto del fare. In particolare saranno trattati i seguenti argomenti principali:
    • a) L’evoluzione normativa: dal testo originario del D. lgs 28/2010 alla “nuova” mediazione obbligatoria.
    • b) Materie in cui la mediazione è condizione di procedibilità della domanda giudiziale.
    • c) Problematiche inerenti l’introduzione della competenza per territorio.
    • d) Il ruolo dell’Avvocato: mediatore ex lege e presenza necessaria in mediazione ai fini dell’assistenza delle parti nel procedimento.
    • e) I nuovi termini del procedimento.
    • f) Il nuovo procedimento: in particolare l’incontro preliminare volto a valutare la disponibilità  delle parti, assistite dall’Avvocato, a procedere    nel    tentativo di mediazione.
    • g) Innovazioni normative in tema di efficacia ed esecuzione dell’accordo. h) Nuova mediazione delegata. Poteri del giudice.
  • Gestione del conflitto e le competenze pratiche del mediatore (ai sensi del DM 180/2010: metodologia delle procedure facilitative e aggiudicative di negoziazione e di mediazione e le relative tecniche di gestione del conflitto e di interazione comunicativa (anche con riferimento alla mediazione demandata dal giudice

MODULO 2

  • La figura professionale del mediatore. Formazione. Competenze tecniche, creative e psicologiche del mediatore professionista.
  • Strategie di comunicazione del mediatore durante il primo incontro e durante la procedura di mediazione nei confronti delle parti e degli avvocati.
  • La mediazione laterale: tecniche creative di risoluzione dei conflitti. Tipi e livelli di conflittualità. Il pensiero laterale, la ristrutturazione del problema e tecniche di cambiamento.

MODULO 3

  • Esperienze di mediazione; disamina ed analisi di situazioni – tipo del procedimento, con particolare riferimento al nuovo incontro preliminare, all’illustrazione da parte del mediatore della natura dello stesso ed alle conseguenze sul piano procedimentale e relazionale della presenza obbligatoria dell’Avvocato in mediazione. Redazione del verbale conclusivo ed esercitazioni.

 

Certificazione

Alla fine del corso e previo superamento della verifica finale sull’apprendimento verrà rilasciato un apposito attestato necessario per poter seguire le successive fasi del corso come indicato di seguito.

 

 

 

contattaci

Vuoi ricevere maggiori informazioni su questo corso? Contattaci compilando il modulo sottostante.

    Open chat
    Hai bisogno di maggiori informazioni?