NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO

Il corso intende fornire un supporto fondamentale per i soggetti che operano nel settore finanziario, degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi, in virtù delle recenti novità introdotte in materia dal D.Lgs 13 agosto 2010 n. 141, provvedimento attuativo della direttiva comunitaria 2008/48/CE relativa ai contratti di credito al consumo.

E’ previsto il rilascio dell’attestato di CERTIFICAZIONE

durata

Ore 8

N. Partecipanti

a chi è rivolto

  • Corso è rivolto ad Operatori bancari, Promotori Finanziari, Notai, Avvocati, Commercialisti, Consulenti del lavoro, Revisori contabili, società di recupero crediti per conto terzi, di custodia e trasporto di denaro contante, agenzie di mediazione immobiliare, commercio di cose antiche, commercio di oro, gestione casa da gioco, agenzie in attività finanziarie, dipendenti e/o intermediari di banche e poste italiane.
 

Obiettivi del corso

Il corso fornisce al discente conoscenze che riguardano le disposizioni di Legge sull’Antiriciclaggio ed è aggiornato alla normativa di recepimento della terza direttiva antiriciclaggio e successivi adempimenti.
Il corso (obbligatorio ai sensi del D.Lgs. 231 del 2007) fornisce i principi generali della legge sulla legge di attuazione della direttiva 2005/60/CE concernente la prevenzione dell’utilizzo del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività criminose e di finanziamento del terrorismo nonché della direttiva 2006/70/CE che ne reca misure di esecuzione.

In Italia il recepimento della Direttiva 2005/60/CE è avvenuto tramite il D.Lgs. n. 109 del 22 giugno 2007, “Misure per prevenire, contrastare e reprimere il finanziamento del terrorismo e l’attività dei Paesi che minacciano la pace e la sicurezza internazionale” e il D.Lgs. n. 231/2007 “Disposizioni per prevenire l’utilizzo del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività criminose e di finanziamento del terrorismo”.

Programma – le materie di insegnamento sono articolate nelle seguenti aree disciplinari

1IL FENOMENO RICICLAGGIO: PREMESSA - PRINCIPI - VIGILANZA - SOGGETTI

  • Denaro sporco e Riciclaggio
  • Il Riciclaggio: fenomeno internazionale e finalità
  • Alcune importanti definizioni
  • Il principio generale
  • Fattori internazionali del Riciclaggio
  • Il GAFI
  • Le Direttive CEE (“III Dir Antiriciclaggio”)
  • Principi ed iniziative Italiani
  • Le Autorità di controllo, vigilanza ed ispezione
  • Amministrazioni interessate, ordini professionali e Forze di polizia
  • Destinatari
  • Intermediari finanziari ed altri soggetti
  • Professionisti e Revisori contabili
 

2OBBLIGHI DI ADEGUATA VERIFICA DELLA CLIENTELA

  • Introduzione
  • Adeguata verifica della clientela da parte di: intermediari finanziari ed altri soggetti
  • Adeguata verifica della clientela da parte dei professionisti e dei revisori contabili
  • Contenuto degli obblighi di adeguata verifica della clientela
  • Modalità di adempimento degli obblighi Obblighi del cliente
  • La modalità di verifica
  • L'identificazione del cliente
  • La responsabilità del cliente
  • Obbligo di astensione
  • Obblighi semplificati
  • Obblighi rafforzati
  • Modalità di esecuzione degli obblighi di adeguata verifica della clientela da parte di terzi
 

3OBBLIGHI DI REGISTRAZIONE

  • Premessa
  • Obblighi di registrazione
  • Obbligo di conservazione
  • Operazioni frazionate
  • Operazioni collegate
  • Archivio unico informatico
  • Modalità di registrazione per i professionisti
  • Modalità di registrazione per i revisori contabili
  • Modalità di registrazione per gli altri soggetti
  • L'aggregazione dei dati
 

4OBBLIGHI DI SEGNALAZIONE

  • Premessa
  • L’obbligo di segnalazione
  • L’operazione sospetta
  • I parametri oggettivi e soggettiv
  • Segnalazione di operazioni sospette
  • L’iter della segnalazione
  • Schema
  • Il Responsabile Antiriciclaggio
  • La riservatezza della segnalazione
  • UIF o Questore?
  • Modalità di segnalazione
  • Divieto di comunicazione
  • Analisi della segnalazione
  • Il “Feedback” della segnalazione
  • Esempio di segnalazione tramite la Banca d'Italia
 

5MISURE ULTERIORI - LIMITAZIONE USO CONTANTE

  • Limitazioni all'uso del contante
  • Limitazioni all'uso dei titoli al portatore
  • Divieto di conti e libretti di risparmio anonimi o con intestazione fittizia
  • Obbligo di comunicazione al Ministero dell'economia e delle finanze delle infrazioni
  • Sanzioni
 

6LA CONOSCENZA DEL CLIENTE ED INDICI DI ANOMALIA

  • Il rischio della frode
  • Il motto di Fisher
  • Il profilo soggettivo
  • Le informazioni utili
  • Le fonti interne
  • Le fonti esterne
  • Indici di Anomalia”
  • Il Decalogo ter
  • Le categorie di indici
  • Le categorie di indici: alcuni casi
  • Gli indici di anomalia: strumento d’ausilio
 

7AUTORITA' - VIGILANZA E CONTROLLI

  • L'Assetto organizzativo
  • Premessa
  • Le procedure interne
  • Organi di controllo
  • Controlli
  • I controlli interni
  • L'internal auditing
  • Formazione del personale
 

8ATTESTAZIONE

  • Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza

certificazione

  • Attestato di frequenza al corso di “ASPIRANTE GUARDIA PARTICOLARE GIURATA” ai sensi del Decreto Ministeriale del 1 dicembre 2010 n. 269”;
  • Attestato di frequenza al corso breve MGA "Metodo Globale Autodifesa” svolto presso la palestra della "FIJLKAM Federazione Provinciale di Catania;
  • Attestato di Addetto Primo Soccorso rischio alto "categ. A", ai sensi dell'art. 3 DM 388/03 e artt. 18 e 45 D.lgs. 81/08 e s.m.i.;
  • Attestato di Addetto antincendio rischio medio, ai sensi del DM 10/3/1998 e D.Lgs. 81/08 e s.m.i.;
  • Attestato BLS- D "BASIC LIFE SUPPORT - DEFIBRILLATION" emesso dal 118 di Catania;
  • Certificato di idoneità al maneggio di armi corte e lunghe rilasciato dal TSN "Tiro a Segno Nazionale" di Catania;
  • Attestato security aeroportuale per il Personale che effettua il controllo dell'accesso ad un aeroporto nonché la sorveglianza ed il pattugliamento. Categoria A5 della Circolare ENAC SEC - 5A (paragrafo 11.2.3.5 Regolamento (UE) 185/2010);
  • Attestato di Tecniche Antiterrorismo;
  • Attestato di Tecniche antirapina;
  • Attestato Sicurezza sui luoghi di lavoro, art. 37 D.lgs. 81/08 e s.m.i.;
  • Attestato di stage presso gli istituti di vigilanza

contattaci

Diam sollicitudin tempor id eu. Enim ut sem viverra aliquet eget sit amet. Nisl tincidunt eget nullam non nisi est sit amet facilisis.

    Open chat
    Hai bisogno di maggiori informazioni?