Alta formazione guardia particolare giurata

Le Guardie Giurate fanno riferimento quasi sempre ad un Istituto di vigilanza privata; è inquadrata giuridicamente come “incaricato di pubblico servizio”.

E’ previsto il rilascio dell’attestato di CERTIFICAZIONE

durata

Ore 250 complessive

N. Partecipanti

a chi è rivolto

Età superiore ai 18 anni, assolvimento dell’obbligo scolastico, buona forma fisica buon equilibrio psicologico e assenza di patologie e disturbi psichici.

Obiettivi del corso

La Guardia Guardia Particolare Giurata (G.P.G.), deve possedere i requisiti psico-fisico-attitudinali, morali, legali e tecnici utili al fine di ottenere la qualifica da parte del Prefetto competente territorialmente, a tutelare i beni, mobili ed immobili di privati o enti anche pubblici sensi dell’art. 133 del T.U.L.P.S.

Le Guardie Giurate fanno riferimento quasi sempre ad un Istituto di vigilanza privata; è inquadrata giuridicamente come “incaricato di pubblico servizio”.
In questi ultimi anni la Guardia Giurata ha assunto un ruolo sociale sempre più importante nell’ambito della sicurezza, a tal punto da meritare una regolamentazione specifica per la sua formazione tramite il Decreto Ministeriale del 1 dicembre 2010 n. 269.

Alle G.P.G. che prestano servizio armato vengono rilasciate due differenti “Autorizzazioni di Polizia” questo perché in qualche luogo i regolamenti delle Questure prevedono solo il servizio disarmato, come nel caso del controllo negli aeroporti. Alle G.P.G. armate viene poi concesso dalla legge meno potere nell’uso delle armi rispetto ai “Pubblici Ufficiali” infatti, le GPG anche in servizio, possono farne uso solo per legittima difesa (anche di terze persone); e gliene viene concesso l’uso legittimo come agli Agenti e Ufficiali di Pubblica Sicurezza, per la repressione in flagranza di determinati delitti.

Il corso per aspirante Guardia Particolare Giurata si propone di fornire una preparazione teorico-pratica che consenta l’acquisizione di competenze e di capacità professionali richieste dalla normativa vigente per diventare guardie giurate, infatti, con l’entrata in vigore del Decreto Ministeriale n. 269/2010, a partire da marzo 2011, tutti coloro che intendono intraprendere questa professione devono, oltre agli altri requisiti previsti dalla normativa vigente, obbligatoriamente aver frequentato un corso di formazione valido ai fini del rilascio dell’attestato di frequenza quale condizione necessaria per poter prestare servizio presso un Istituto di Vigilanza.

La preparazione preventiva e’ un’ottima base di partenza per la richiesta di assunzione presso qualunque Istituto di Vigilanza, al quale avrà così modo di presentarsi con una precisa e completa formazione professionale che darà un ottimo vantaggio nelle selezioni rispetto a coloro che giungono agli Istituti privi di questa specifica formazione.

Oggi, gli Istituti di Vigilanza Privata necessitano di personale altamente preparato, addestrato e motivato per lo svolgimento non solo di tutti i servizi di sorveglianza, scorte e trasporto valori ma principalmente con conoscenza ed utilizzo dei moderni sistemi tecnologici di controllo remoto.

Programma – le materie di insegnamento sono articolate nelle seguenti aree disciplinari

1Area giuridico-legislativa

2Area sanitaria

3Area psico-sociale

4Area sicurezza

certificazione

  • Attestato di frequenza al corso di “ASPIRANTE GUARDIA PARTICOLARE GIURATA” ai sensi del Decreto Ministeriale del 1 dicembre 2010 n. 269”;
  • Attestato di frequenza al corso breve MGA "Metodo Globale Autodifesa” svolto presso la palestra della "FIJLKAM Federazione Provinciale di Catania;
  • Attestato di Addetto Primo Soccorso rischio alto "categ. A", ai sensi dell'art. 3 DM 388/03 e artt. 18 e 45 D.lgs. 81/08 e s.m.i.;
  • Attestato di Addetto antincendio rischio medio, ai sensi del DM 10/3/1998 e D.Lgs. 81/08 e s.m.i.;
  • Attestato BLS- D "BASIC LIFE SUPPORT - DEFIBRILLATION" emesso dal 118 di Catania;
  • Certificato di idoneità al maneggio di armi corte e lunghe rilasciato dal TSN "Tiro a Segno Nazionale" di Catania;
  • Attestato security aeroportuale per il Personale che effettua il controllo dell'accesso ad un aeroporto nonché la sorveglianza ed il pattugliamento. Categoria A5 della Circolare ENAC SEC - 5A (paragrafo 11.2.3.5 Regolamento (UE) 185/2010);
  • Attestato di Tecniche Antiterrorismo;
  • Attestato di Tecniche antirapina;
  • Attestato Sicurezza sui luoghi di lavoro, art. 37 D.lgs. 81/08 e s.m.i.;
  • Attestato di stage presso gli istituti di vigilanza

contattaci

Diam sollicitudin tempor id eu. Enim ut sem viverra aliquet eget sit amet. Nisl tincidunt eget nullam non nisi est sit amet facilisis.

    Open chat
    Hai bisogno di maggiori informazioni?