AGENTI IN ATTIVITA’ FINANZIARIA E MEDIATORI CREDITIZI

Il corso intende fornire un supporto fondamentale per i soggetti che operano nel settore finanziario, degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi, in virtù delle recenti novità introdotte in materia dal D.Lgs 13 agosto 2010 n. 141, provvedimento attuativo della direttiva comunitaria 2008/48/CE relativa ai contratti di credito al consumo.

E’ previsto il rilascio dell’attestato di CERTIFICAZIONE

durata

Ore 40 + materiale didattico

N. Partecipanti

a chi è rivolto

  • Corso Obbligatorio per agenti in attività finanziaria
  • Il corso intende fornire un supporto fondamentale per i soggetti che operano nel settore finanziario, degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi, in virtù delle recenti novità introdotte in materia dal D.Lgs 13 agosto 2010 n. 141, provvedimento attuativo della direttiva comunitaria 2008/48/CE relativa ai contratti di credito al consumo.
 

Obiettivi del corso

Il corso intende fornire un supporto fondamentale per i soggetti che operano nel settore finanziario, degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi, in virtù delle recenti novità introdotte in materia dal D.Lgs 13 agosto 2010 n. 141, provvedimento attuativo della direttiva comunitaria 2008/48/CE relativa ai contratti di credito al consumo.

In particolare verranno affrontate le principali materie ai fini dell’esercizio della professione, al fine di poter coniugare le esigenze del mercato con l’obiettivo della Vigilanza di correttezza e trasparenza dei comportamenti tra intermediari e clienti.

Il Comitato di Gestione dell’OAM indece periodicamente le sessioni delle prove d’esame per l’iscrizione negli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi come indicato nei relativi Bandi pubblicati.
Le prenotazioni dei canditati per la partecipazione alle singole sessioni d’esame possono essere effetuate on line a partire dalla data indicata nel bando.

Possono essere ammessi alla partecipazione alla prova d’esame i soggetti che:

  • a) abbiano effettuato la registrazione al portale www.organismo-am.it, accedendo alla sezione “Registrazione”;
  • b) abbiano partecipato a un corso di formazione sulle materie rilevanti per l’esercizio dell’attività di Agente in attività finanziaria e Mediatore creditizio, ai sensi dell’art.14 del Decreto Legislativo 13 agosto 2010 n.141, entro la data di partecipazione alla sessione della prova d’esame prescelta dal candidato. I corsi possono essere erogati da strutture di comprovata esperienza nel settore della formazione in materie economiche, finanziarie, tecniche e giuridiche rilevanti nell’esercizio dell’attività di agente in attività finanziaria e di mediatore creditizio.

 

DATABASE DEI QUESITI PER LA PROVA D’ESAME

  • Di seguito pubblichiamo il database contenente i 2.000 quesiti, con le relative risposte, dal quale verranno estratte le domande per i questionari delle prove d’esame per l’iscrizione negli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi.
  • Scarica il database dei quesiti

 

 

Programma – le materie di insegnamento sono articolate nelle seguenti aree disciplinari

1QUADRO GIURIDICO-REGOLAMENTARE E NOVITA’ PER GLI OPERATORI DEL SETTORE

  • Riforma della disciplina dell’attività di intermediazione creditizia
  • Descrizione del contesto normativo
  • Le novità del D.Lgs. 141/2010 e le modifiche del TUB
  • Le novità per gli operatori del settore
  • Profili di evoluzione futura del settore
  • Agente in attività finanziaria
  • Esercizio professionale dell’attività di agente in attività finanziaria
  • Requisiti di iscrizione nell’elenco degli agenti in attività finanziaria
  • Requisiti di mantenimento nell’elenco degli agenti in attività finanziaria
  • Mediatore Creditizio
  • Esercizio professionale dell’attività di mediatore creditizio
  • Requisiti di iscrizione nell’elenco dei mediatori creditizi
  • Requisisti di mantenimento nell’elenco dei mediatori creditizi
  • Organismo di Controllo
  • Funzioni principali attribuite all’Organismo di Controllo
  • Attività di controllo e meccanismi sanzionatori
  • La Vigilanzadella Banca d’Italia
 

2FABBISOGNI FINANZIARI DELLE FAMIGLIE E DELLE IMPRESE

  • Concetti introduttivi
  • Struttura del sistema finanziario, settori istituzionali e saldi finanziari, intermediazione finanziaria
  • I fabbisogni soddisfatti attraverso l’intermediazione finanziaria: investimento/finanziamento, gestione di incassi e pagamenti, gestione del rischio
  • Analisi delle scelte finanziarie delle famiglie: la teoria del ciclo di vita del risparmio
  • Evoluzione del saldo finanziario e composizione delle attività e delle passività finanziarie delle famiglie
  • L’indebitamento delle famiglie: i prestiti per l’acquisto di abitazioni, il credito al consumo, i prestiti personali, etc.
  • Il risparmio previdenziale delle famiglie, il risparmio immobiliare, etc.
  • Analisi delle scelte finanziarie delle imprese: la teoria del ciclo di vita delle imprese e l’evoluzione del fabbisogno finanziario delle unità produttive
  • Evoluzione del saldo finanziario e composizione delle attività e delle passività finanziarie delle imprese
  • La struttura finanziaria delle imprese: la scomposizione delle fonti di fondi e la struttura per scadenze delle passività delle unità produttive
  • Il rapporto banca-impresa
  • Il credito alle imprese in crisi
  • Finanziamenti agevolati e misure di sostegno (cenni)
 

3PRODOTTI

  • La classificazione dei prodotti creditizi
  • Categorie di clienti beneficiati
  • Forme tecniche principali
  • Scadenze
  • Le coperture assicurative nell’attività di esercizio del credito
  • I prodotti per il finanziamento dei privati
  • Mutuo
  • Credito al consumo
  • Cessione del quinto dello stipendio
  • Prestiti personali
  • Altre forme tecniche
  • I prodotti per il finanziamento delle imprese
  • Finanziamento del capitale circolante
  • Finanziamento del capitale fisso
  • Crediti di firma
 

4VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI CREDITO

  • La valutazione del merito creditizio: rischi associati all’operazione creditizia, approcci per la misurazione, fattori di rischio, pricing dell’operazione creditizia Gli elementi per la valutazione della richiesta di fido dei privati:
  • Variabili socio-demografiche
  • Variabili economiche
  • Variabili creditizie
  • Variabili esterne (fonti informative esterne)
  • Pregiudizievoli
  • Gli elementi per la valutazione della richiesta di fido delle imprese:
  • Diagnosi competitiva del settore e dell’impresa
  • Analisi storica: analisi di bilancio, flussi finanziari e dinamica finanziaria dell’impresa, fonti informative esterne
  • Analisi prospettica: costruzione di un corretto sistema previsionale
 

5INTRODUZIONE COMMERCIALE E TECNICHE DI GESTIONE DEL CLIENTE

  • Introduzione alla corretta relazione commerciale
  • Il rapporto umano elemento fondante della relazione commerciale
  • Le basi per una comunicazione efficace
  • L’azione di comunicazione
  • L’ascolto come elemento della comunicazione
  • La tecnica di gestione del cliente
  • La pianificazione commerciale
  • La gestione dell’agenda
  • La preparazione e lo svolgimento degli incontri
  • Gestione del cliente
  • La gestione della vendita
  • Le motivazioni d’acquisto
  • La soddisfazione delle esigenze del cliente
  • Dinamica del colloquio commerciale
  • Le fasi della vendita
 

6NORMATIVA

  • Disciplina della trasparenza
  • Principi e finalità della normativa sulla trasparenza
  • Le Istruzioni di vigilanza in materia di trasparenza
  • Pubblicità e informazione precontrattuale
  • I contratti: forma, contenuto, tutela del contraente debole
  • Antiriciclaggio
  • Evoluzione della normativa antiriciclaggio: principi e finalità
  • Ruolo degli intermediari del credito nella normativa antiriciclaggio
  • Identificazione della clientela, verifica del titolare effettivo, corretta registrazione delle operazioni
  • Segnalazione di operazioni sospette e limitazioni all’uso del contante e dei titoli al portatore
  • Il sistema dei controlli ed il sistema sanzionatorio
  • Privacy
  • Principi e finalità della disciplina della privacy
  • Soggetti della privacy
  • Autorizzazione e gestione dei dati
  • Privacy e rapporti con i clienti
  • Normativa antiusura
  • Principi e finalità della normativa antiusura
  • L’evoluzione della normativa di vigilanza
  • Il sistema di strumenti e controlli a disposizione degli intermediari
  • Il sistema sanzionatorio
  • Educazione finanziaria e tutela del consumatore
  • Mutuo bancario
  • Cessione del quinto
  • Credito al consumo
  • Tutela del consumatore
 

certificazione

  • Attestato di frequenza al corso di “ASPIRANTE GUARDIA PARTICOLARE GIURATA” ai sensi del Decreto Ministeriale del 1 dicembre 2010 n. 269”;
  • Attestato di frequenza al corso breve MGA "Metodo Globale Autodifesa” svolto presso la palestra della "FIJLKAM Federazione Provinciale di Catania;
  • Attestato di Addetto Primo Soccorso rischio alto "categ. A", ai sensi dell'art. 3 DM 388/03 e artt. 18 e 45 D.lgs. 81/08 e s.m.i.;
  • Attestato di Addetto antincendio rischio medio, ai sensi del DM 10/3/1998 e D.Lgs. 81/08 e s.m.i.;
  • Attestato BLS- D "BASIC LIFE SUPPORT - DEFIBRILLATION" emesso dal 118 di Catania;
  • Certificato di idoneità al maneggio di armi corte e lunghe rilasciato dal TSN "Tiro a Segno Nazionale" di Catania;
  • Attestato security aeroportuale per il Personale che effettua il controllo dell'accesso ad un aeroporto nonché la sorveglianza ed il pattugliamento. Categoria A5 della Circolare ENAC SEC - 5A (paragrafo 11.2.3.5 Regolamento (UE) 185/2010);
  • Attestato di Tecniche Antiterrorismo;
  • Attestato di Tecniche antirapina;
  • Attestato Sicurezza sui luoghi di lavoro, art. 37 D.lgs. 81/08 e s.m.i.;
  • Attestato di stage presso gli istituti di vigilanza

contattaci

Diam sollicitudin tempor id eu. Enim ut sem viverra aliquet eget sit amet. Nisl tincidunt eget nullam non nisi est sit amet facilisis.

    Open chat
    Hai bisogno di maggiori informazioni?